IL 5 PER MILLE PER LE ATTIVITÀ SOCIALI DEL TUO COMUNE

Cos’è il 5 per mille?
• Il 5 x mille è la quota dell’Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) che, sulla dichiarazione dei redditi, puoi scegliere di destinare a organizzazioni non profit oppure al tuo Comune di residenza per sostenere attività di carattere sociale.

Perchè destinare il 5 x mille al Comune?
• Perchè in questo modo ci aiuti ad aiutare! Il 5 x 1000 che verrà raccolto infatti, sarà investito nelle attività sociali che realizziamo a favore della comunità e di chi si trova in una situazione difficile: singoli cittadini, famiglie in difficoltà, anziani, disabili e minori.

Come funziona?
• Per scegliere di dare il 5 x 1000 al Comune, basta mettere a tua firma sul modello per la dichiarazione dei redditi nello spazio dedicato al 5 x 1000 all’interno del riquadro “attività sociali svolte dal Comune di residenza”.
• Se non firmi quei fondi rimarranno allo Stato. Se firmi per il tuo Comune, invece rimarranno a disposizione della tua comunità;
• Devolvere il 5 x mille è una possibilità che non costa nulla e non sostituisce l’8 per mille. Si possono scegliere entrambe.

Aiutaci ad aiutare … insieme possiamo fare tanto per la comunità!

La legge finanziaria ha confermato la possibilità per i contribuenti di destinare il 5 per mille delle trattenute IRPEF alle attività sociali svolte dal Comune di residenza stabilendo generalmente che le somme raccolte con il 5 per mille saranno destinate per finanziare e possibilmente ampliare le attività svolte nel campo sociale, in particolare per il sostegno alle famiglie con minori a carico, in condizioni di gravi difficoltà socio-economiche. La scelta di destinare il 5 per mille non comporta maggiore spesa a carico del contribuente e non è alternativa all’8 per mille, entrambe possono essere espresse.

Per destinare il 5 per mille utilizzare l’apposito modulo allegato:

– al CUD (il modulo per la scelta della destinazione del 5 per mille è consegnato dal datore di lavoro al lavoratore insieme al modello CUD 2011);
– oppure al 730/2011;
– oppure al modello UNICO persone fisiche anno 2011;

Firmare nell’apposito riquadro (senza alcuna identificazione del Comune) dove è riportata la scritta: “sostegno delle attività sociali svolte dal Comune di residenza”

I contribuenti che non presentano il 730 possono destinare il 5 per mille solo se nel CUD 2011 al punto 5 parte B dati fiscali, sono indicate ritenute. In questo caso il modulo va presentato in apposita busta chiusa con la scritta “scelta per la destinazione dell’otto e del cinque per mille dell’IRPEF”, il codice fiscale, il cognome e nome del contribuente.


Scadenze per la presentazione scelta del 5 per mille

La scelta va effettuata entro lo stesso termine di scadenza previsto per la presentazione della denuncia dei redditi:

MODELLO 730
2 maggio – se il modello è presentato al sostituto d’imposta
20 giugno – se il modello è presentato ad un CAF o a un professionista abilitato

MODELLO UNICO
30 giugno – se il modello è presentato in formato cartaceo agli uffici postali;
30 settembre – se il modello è inviato in formato elettronico per via telematica

Per i contribuenti esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi e che presentano la sola busta con la scelta:
30 maggio – se presentata agli uffici postali (il servizio è gratuito)
30 settembre se presentata ad un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (commercialista, CAF)
.